home >magazine >

False credenze sui pidocchi

False credenze sui pidocchi

Il mondo della pediculosi è caratterizzato da moltissime, addirittura troppe false credenze!
Il nostro compito, in quanto Centro Professionale nel trattamento della Pediculosi, è quello di aiutarvi a conoscere e gestire questa problematica nel modo più efficace… partendo proprio dal fare ordine in mezzo a tante false credenze che hanno in realtà solo peggiorato le cose.

Eliminare i pidocchi tagliando i capelli a zero

Partiamo da questo importante falso mito: non è una soluzione risolutiva!
Rasare i capelli a vostro figlio
o ancora peggio alla vostra bambina non avrà risolto la problematica al 100%. Il motivo? Questo fastidioso parassita per sopravvivere sulla testa di un essere umano necessita di capelli lunghi almeno 2 millimetri. Questo significa che con la lunghezza con cui cresce mediamente il capello rasare la testa potrebbe sembrare una soluzione definitiva ma in realtà sarà solo temporanea se l’ambiente in cui vive il bimbo continua ad essere a rischio contagio.
A questo punto per quale motivo dobbiamo costringere i nostri figli a questo trauma?

Gli animali trasmettono i pidocchi

Niente di più sbagliato!
Al Pediculus humanus capitis, come la radice latina ci indica, piace solamente l’essere umano. Gli piace talmente tanto che gli studi hanno dimostrato che esiste da quando esiste l’uomo. I nostri amici animali vengono infastiditi da parassiti diversi.
A tal proposito, per chi avesse in casa dei gatti, fate molta attenzione ad utilizzare prodotti farmacologici peril trattamento della Pediculosi: la permetrina (sostanza comunemente presente nei farmaci da banco per i pidocchi come shampoo o spray) è mortale per i nostri piccoli felini e quindi teniamola molto lontano da loro se decidiamo di utilizzarla in casa.

I pidocchi sono diventati resistenti al trattamento farmacologico

Assolutamente sì, e la colpa è nostra!
Gli studi scientifici moderni hanno dimostrato che non solo le resistenze esistono e sono state riscontrate in tutto il mondo ma, cosa ancora più preoccupante sono in crescita e ad oggi ricoprono il 30% dei casi di pediculosi.
Continuare ad usare trattamenti farmacologici, che diventano sempre più forti per rispondere ad esigenze di mercato in difficoltà, significa dare inconsapevolmente ai nostri figli dei veleni… se non ci credete leggete il nostro articolo sul trattamento farmacologico.

I pidocchi si diffondono soprattutto nelle scuole elementari

Forse una volta, ma oggi le cose sono cambiate!
Da 10 anni a questa parte la pediculosi ha ripreso a scalare tutte le fasce di età. Abbiamo sempre creduto che una volta terminata la scuola materna e quella elementare anche i pidocchi sarebbero scomparsi dalle nostre vite… invece non è così.
Riceviamo nei nostri Centri clienti che frequentano medie, superiori e università. Il motivo? Sono in realtà più di uno ma quello rilevante è solo uno: la tecnologia.

Da studi fatti in Inghilterra è emerso come l’utilizzo degli smartphone abbia ricreato innumerevoli occasioni per cui parenti di tutte le età abbiano l’occasione di trascorrere secondi se non addirittura minuti con le teste attaccate per farsi una foto oppure guardare un video. Al nostro nemico comune, il pidocchio, serve pochissimo tempo per spostarsi da una testa all’altra perché ricordiamo sempre non è in grado né di volare e né di saltare (leggi articolo “I pidocchi non volano” del nostro magazine) ma è velocissimo nello spostarsi “camminando” perché è un abilissimo scalatore di capelli.

La pediculosi si diffonde su capelli sporchi

Non è vero!
Tutti gli studi hanno ormai da tempo definito che questo parassita non prolifera con maggiore facilità in ambienti (teste) sporchi oppure in ambienti di povertà e carenza di igiene. Per assurdo, questa l’ironia della pediculosi, se i capelli sono lavati frequentemente il pidocchio prolifera con più facilità perché la cute è priva di forfora e i capelli ben distinti tra loro. Considerate che un singolo pidocchio può vivere fino a quattro settimane da adulto e depone un massimo di 10 uova al giorno nell’ambiente ottimale.

La scelta della testa in cui “abitare” invece è considerata tuttora casuale. Anche se studi effettuati in America (un paese che ha dichiarato guerra da anni ai pidocchi) hanno riscontrato che la tendenza in percentuale è quella di cambiare testa su una più pulita rispetto a quella dove risiedono. Il capello in sé invece non è una discriminante, liscio o riccio che sia, qualunque tipo di colore abbiano non sono caratteristiche che il pidocchio è in grado di valutare.

I rimedi casalinghi funzionano?

Se i rimedi casalinghi funzionassero i pidocchi non sarebbero un problema!
Uccidere i pidocchi con l'aceto, oli essenziali, petrolio, maionese, farsi la tinta, usare la piastra per i capelli, soffocamenti… basta!
Gli studi hanno dimostrato che non vi sono risultati significativi con nessuna procedura o prodotto alternativo al farmaco o al trattamento manuale.

Oggi esiste finalmente una risposta definitiva a questo problema.
Qual è? Un Centro Professionale per il trattamento della Pediculosi.
Consocere il parassita, seguirne il ciclo di vita e certificare la sua eliminazione sono l’unica strada da percorrere e i Centri Head Cleaners sono gli unici a fare tutto questo. Chiama subito un nostro Centro per fare un controllo gratuito!

La soluzione definitiva per l'eliminazione di pidocchi e lendini

Siamo gli unici a dare una garanzia completa al 100%.

Scopri il Centro più vicino a te